Come è la situazione COVID-19 in Turchia, posso viaggiare lì?
La risposta è la stessa e valida per tutto il mondo; non è ancora il momento di viaggiare. Di sicuro, la Turchia è uno dei paesi di maggior successo nella lotta contro il coronavirus; i numeri erano sempre bassi e il sistema sanitario ha fatto un ottimo lavoro. Il primo caso Covid-19 in Turchia è stato visto l'11 marzo 2020. La confine è chiusa ai visitatori e tutti i voli sono stati sospesi intorno a 20 Marzo. Ogni persona che arriva dall'estero deve trascorrere 14 giorni di quarantena sotto la sorveglianza del Ministero della Salute. Ci sono blocchi parziali e molte strutture come alberghi, ristoranti, musei ecc. sono chiuse e rimarranno chiuse fino a giugno. Dettagli
In generale, la Turchia è sicura per gli stranieri?
Sì. La Turchia, anche le grandi città come Istanbul, Ankara e Izmir, se le confronti con altre grandi città metropolitane nel mondo, sono abbastanza sicure. Il tasso di criminalità in Turchia è molto basso rispetto alle grandi città europee e statunitensi. Ovviamente, uno deve prendere precauzioni per evitare i rischi come farebbe in qualsiasi parte del mondo. Oggi, a causa delle tensioni in tutto il Medio Oriente, è meglio non recarsi in località vicine al confine con la Siria e l'Iraq. Per quanto riguarda il terrore, dal 2016 il paese è stato molto tranquillo e sicuro, senza attacchi terroristici e senza colpi di stato.
La Turchia è sicura per le donne che viaggiano da sole?
Non aver paura! La Turchia è generalmente sicura per le donne che viaggiano da sole, anche se in passato ci sono stati alcuni casi spiacevoli. I turchi sono amichevoli e disponibili. Ovviamente, da donna dovresti seguire le solite precauzioni di sicurezza, soprattutto di notte o in luoghi deserti. Vestiti in maniera adeguata al posto dove vai; per esempio sulla costa in estate va bene body e shorts, ma nei quartieri religiosi oppure nei paesini conservatrici non si va così. La cosa più importante è avere il buon senso e fidarsi del tuo istinto.
Come si viaggia in Turchia con bambini piccoli?
I turchi sono molto accoglienti e amano soprattutto i bambini piccoli. Sono molto "orientati" alla famiglia, la gente è quasi sempre desiderosa di aiutarti e l'ospitalità turca è famosa nel mondo. Ovunque andate vedrete sempre delle famiglie cenare insieme, spesso multi-generazione da neonati a fratelli, genitori a nonni ecc. Ciò significa che insieme ai vostri bambini piccoli sarete sempre benvenuti in qualsiasi luogo.
Posso portare il mio animale domestico?
Certo, puoi viaggiare in Turchia con il tuo cane domestico oppure il gatto, massimo 2 animali domestici a persona (il proprietario). Ovviamente bisogna il documento, ma prima l'animale deve essere microchipato secondo gli standard europei e vaccinato contro la rabbia, insieme ad altre malattie, prima di viaggiare. Devi ottenere un certificato veterinario ufficiale o un passaporto per animali domestici da un veterinario accreditato in Italia. Quando arrivi in Turchia con il tuo animale domestico, in caso di emergenza ci sono molti veterinari in ogni città. Con il cane o gatto puoi prendere l'aereo, considerando che hai già informato la compagnia aerea nel momento della prenotazione del biglietto aereo. Non tutti i trasporti pubblici accettano animali domestici a bordo e bisogna portare l'animale in una gabbia. Poi, di solito non è possibile entrare nei ristoranti o nei supermercati con l'animale. Non tutti gli alberghi accettano animali domestici in Turchia, quindi sarebbe meglio verificarlo nel momento della prenotazione dell'hotel.
Ho bisogno di un passaporto o il visto d'ingresso per la Turchia?
I cittadini italiani possono entrare in Turchia con un passaporto valido oppure anche con la loro carta d'identità. Gli italiani non hanno bisogno del visto per entrare. Per quanto riguarda ad altre nazionalità, questi devono consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri o il sito Web ufficiale del visto elettronico, oppure mettersi in contatto con l'Ambasciata turca nel loro paese prima di recarsi in Turchia, per sapere se hanno bisogno di un visto o no, oppure se possono entrare con la carta o se gli serve il passaporto. Dettagli
Cosa dovrei leggere prima di venire in Turchia?
Prima di tutto puoi iniziare a leggere il mio sito Web: AllAboutTurkey.com, ha oltre 1.000 pagine da scoprire, di cui tantissime pagine anche in italiano. Ci sono buone guide sulla Turchia, come Lonely Planet e Fodor's. Puoi trovare le versioni stampate di questi libri nelle grandi librerie oppure ordinarli online. In alternativa, ci sono molti siti Web di viaggio e forum online che puoi controllare, come per esempio Trip Advisor. Leggi alcune informazioni sulla Turchia, impara alcune parole semplici in turco, prova a familiarizzare con le tradizioni e la religione e poi ti troverai benissimo quando vieni in Turchia.
Com'è il tempo in Turchia? Cosa devo mettere in valigia?
Esistono diversi tipi di clima in Turchia; dipende dalla stagione e se uno va sulla costa o nell'entroterra. In generale, c'è un clima continentale all'interno, cioè inverni freddi ed estati secche. Nel frattempo lungo la costa meridionale è mite e piovoso in inverno ed caldo e umido in estate. Bisogna preparare la valigia a seconda della stagione e delle destinazioni che vai a visitare durante il viaggio, nonchè la durata del viaggio. In ogni caso, prova a viaggiare leggero in modo da muoversi comodo e avere spazio nel bagaglio per acquistare artigianato o regali locali. Dettagli
Come posso venire in Turchia?
Esistono diversi modi per raggiungere la Turchia, ma la più semplice e veloce è di prendere un volo internazionale. La Turchia è collegata a tutto il mondo, e anche all'Italia, con la Turkish Airlines e altre compagnie aeree internazionali. Puoi anche usare i traghetti dalle isole greche per venire in Turchia o treno dalla Bulgaria. Un'altra opzione è quella di venire con la propria auto, moto o camper. Verifica quali documenti sono richiesti prima di lasciare la casa. Dettagli
È necessaria l'assicurazione medica o di viaggio?
No. L'assicurazione non è richiesta per entrare in Turchia ma le assicurazioni mediche o di viaggio sono raccomandati per la maggior parte dei viaggiatori perchè aiutano a proteggere il viaggiatore stesso, quindi sarai tranquillo. Queste di solito includono benefici come Annullamento viaggio, Interruzione viaggio, Pronto soccorso medico e Evacuazione o Rimpatrio di emergenza, ritardo del bagaglio e altri casi. Ma alla fine prendere l'assicurazione o no dipende da te, ovviamente.
Sono gay o lesbica, è un problema lì?
Anche se l'omosessualità è legale in Turchia, dovresti tenere presente che molte parti del paese sono socialmente conservatrici e quindi atti di affetto nel pubblico possono portare attenzioni indesiderate. D'altronde, ci sono diversi club e bar per i gay, saune e alloggi "gay friendly". Puoi seguire le attività di LGBT su vari siti Web.
Posso comprare la droga in Turchia?
NON fare queste cose, mai! In Turchia è una crimine molto grave possedere qualsiasi sostanza illecita come marijuana, cocaina, eroina, morfina o droghe sintetiche. Potresti dover affrontare pene detentive di 1-2 anni per acquisto, ricezione, coltivazione o possedere droghe anche per uso personale. L'importazione o l'esportazione di droghe è punibile con una pena detentiva non inferiore a 10 anni e la vendita o la fornitura a sentenza di 5-15 anni, e queste sentenze possono essere aumentate di 50% dal giudice.
Come sono le prese elettriche in Turchia?
In Turchia la tensione standard è 220 V e la frequenza è 50 Hz. Se vieni dall'Italia ovvero diciamo dall'Europa, come corrente non avrai problemi per usare i tuoi apparecchi elettrici.

Per quanto riguarda le spine e le prese elettriche, in Turchia sono di "Tipo F", noto anche come "Schuko", che può funzionare anche con "Spina C" e "Spina E". Cioè queste prese sono come in Italia o nel resto d'Europa (tranne il Regno Unito), quindi molto probabilmente non avrai problemi. Attenzione che la spina "Tipo L" (quella Italiana a 3 poli) oppure la spina "Tipo J" (quella Svizzera con 3 poli) non vanno bene per le prese in Turchia. Se il tuo apparecchio elettrico è di Tipo L oppure Tipo J, allora dovresti procurarti un adattatore presa corrente prima di venire.

Che lingua si parla in Turchia? E l'italiano?
In Turchia parliamo il turco. Nelle principali città, nelle località turistiche, nei centri commerciali e, naturalmente, in alberghi, musei e siti turistici le persone possono anche parlare inglese. Però quasi nessuno parla italiano. Ma alla fine non farai una conversazione filosofica, quindi puoi farcela con un pò di inglese. Suggerisco anche di imparare alcune parole o frasi semplici in turco o di scaricare Google Translate sul tuo telefonino. Anche un paio di parole o un piacevole saluto in turco può aiutarti a comunicare con una persona locale che non parla la tua lingua. Dettagli
Quale valuta si usa in Turchia? E gli Euro?
La valuta ufficiale in Turchia è la Lira turca, abbreviata come TL o TRL o TRY. Il tasso di cambio rispetto ad Euro o Dollari dipende dalle fluttuazioni valutarie e dall'economia globale. La valuta estera potrebbe essere accettata in alberghi o negozi turistici o alcuni ristoranti, ma per il resto avrai sicuramente bisogno delle Lire. Se porti con te gli euro, dollari o sterline, puoi convertirli in TL in qualsiasi ufficio di cambio, banca e grandi alberghi. Puoi avere il miglior cambio presso gli uffici di cambio in centro città. Tieni presente che se porti più di 10 mila di valuta estera in contanti, dovresti dichiararlo alla dogana al tuo arrivo in Turchia. A proposito, puoi anche usare la tua carta di credito oppure il bancomat in molti ristoranti, negozi, hotel, e musei. Dettagli
Cosa mi consigli per gli spostamenti in Turchia; Autobus o treno o voli?
Spostarsi in Turchia è estremamente facile, specialmente con autobus e voli nazionali.

Ci sono tante compagnie di autobus interurbani che viaggiano regolarmente tutto l'anno e quasi ovunque, anche nelle piccole città. Puoi prendere un autobus da "Otogar" (stazione degli autobus interurbani) che troverai in ogni città. Alcune compagnie di autobus hanno siti Web per l'acquisto di biglietti online, ma per una gran parte devi acquistare il biglietto in loco a Otogar o dal loro ufficio nel centro città.

Esistono molte compagnie aeree, comprese quelle low cost, che offrono voli nazionali regolari per molte località della Turchia. Tutte le compagnie vendono biglietti online, oppure è possibile acquistare da un agente di viaggio nel centro.

La rete ferroviaria in Turchia è tuttavia limitata; oltre ai treni moderni e veloci tra le principali città grandi, ci sono treni regolari nelle province orientali. Il viaggio in treno può essere divertente, soprattutto quelli lunghi come quello da Ankara a Kars. Puoi acquistare i biglietti del treno online dal sito web delle ferrovie turche (TCDD) o anche da alcuni agenti di viaggio in città.

È sicuro e facile guidare in Turchia se noleggio un'auto?
Sì. Puoi facilmente noleggiare un'auto in Turchia, ci sono molte compagnie di autonoleggio locali e internazionali in ogni grande città o nelle località turistiche. Avrai bisogno di una patente, supponendo che sia valida a livello internazionale, e una carta di credito. Consiglio vivamente di acquistare un'assicurazione completa per essere tranquilli, poichè questa sarà la prima volta che guidi in un altro paese.

Guidare in Turchia a volte è "impegnativo", ma non è male ed è sicuro. La rete stradale è molto buona, di solito con doppie corsie o autostrade. Per utilizzare autostrade o ponti sospesi avrai bisogno di un sistema elettronico chiamato "EGS" o "OGS", tipo il vostro Telepass. Se hai intenzione di utilizzare queste strade a pedaggio, assicurati che la compagnia di noleggio includa uno di questi sistemi nella tua macchina. Ci sono tantissime stazioni di servizio ovunque, nessuna preoccupazione per il serbatoio vuoto. Ci sono molti servizi pneumatici lungo la strada, specialmente su strade trafficate nelle stazioni di servizio. Ci sono molti ristoranti lungo la strada, non morirai mai di fame quando vai in giro in macchina in Turchia. A proposito, non suggerisco di guidare nelle grandi città perchè a volte il traffico può essere frenetico; basta guidare tra le città o in campagna. Eccotene alcuni consigli di guidare in Turchia:

  • Prendi una buona mappa o usa il tuo telefonino con Google Maps.
  • Abituati ai segnali stradali, sono principalmente in turco e sempre con lettere latine quindi sono facili da leggere.
  • Ci sono tanti radar elettronici, non accelerare.
  • Rispetta le regole e i segnali stradali, anche a volte altri non li rispettano.
  • È contro la legge bere alcolici e guidare.
  • È richiesto dalla Legge che tutti i passeggeri allacciano sempre le cinture di sicurezza.
  • In caso di un incidente, compilare il rapporto e chiamare la compagnia di autonoleggio. Ma se ci sono feriti, chiamare l'ambulanza e la polizia dal numero verde 112.
Dettagli
È sicuro fare l'autostop in Turchia?
Sì. La Turchia è un paese abbastanza sicuro per autostop. Quando fai l'autostop in città o sulla strada tra le città, sicuramente qualcuno si fermerà per darti un passaggio. Non è assolutamente obbligatorio, ma è sempre una buona pratica ed gentilezza chiedere al conducente se è possibile compensarlo con un pò di Lire, o riempire il gas oppure offrire un o pasto lungo la strada. Molto probabilmente dirà "No". Se fai l'autostop, sarebbe meglio imparare almeno alcune parole semplici in turco in modo da poter interagire in qualche modo con il conducente. E non dimenticare di usare sempre il tuo buon senso.
Consigli di aggregarsi ad un gruppo per girare oppure organizzare un tour privato?
Ci sono pro e contro per un tour di gruppo o un tour privato. I tour di gruppo hanno date di partenza garantite, generalmente includono quasi tutte le spese del giro, e sono a prezzi ragionevoli; ma il gruppo potrebbe essere affollato, e devi seguire un itinerario fisso insieme ad altri, non c'è alcuna flessibilità. I tour privati sono completamente flessibili, possono essere personalizzati in base alle tue interesse, possono essere organizzati nelle date desiderate; ma sono un pò più cari rispetto ai viaggi in gruppo e devi organizzare alcune parti del da solo. Alla fine, la selezione tra tour di gruppo o tour privato dipende dalle tue abitudini di viaggio e dal tuo budget. Dettagli
Esistono guide turistiche parlanti italiano?
Sì. In Turchia ci sono diverse guide turistiche in tutte le lingue. Alcune lingue, come l'italiano, sono considerate "raro", quindi potrebbe essere difficile trovare una guida turistica disponibile in quella lingua in un determinato periodo di alta richiesta. Ad esempio, io faccio da guida in inglese e italiano fin dal 1990. Collaboro anche con altri colleghi quindi se sono impegnato posso cercare di arrangiarti un'altra guida parlante italiano. Dettagli
Posso fotografare o filmare persone?
Sì. È sempre educato chiedere il permesso prima di fotografare o filmare qualcuno che non conosci. Sarebbe appropriato se ti avvicini alla persona e ottenere il permesso di scattare la foto; in questo modo non avrai problemi. Dettagli
Ci sono dei bei luoghi da visitare in Turchia?
Sì, naturalmente. Ci sono migliaia di siti storici e culturali in Turchia che possono soddisfare qualsiasi tipo di viaggiatore; siti archeologici, monumenti del patrimonio del mondo, siti culturali e attrazioni turistiche sono i più famosi da visitare in Turchia. Dettagli
Ci sono belle spiagge e il mare per trascorrere una vacanza rilassante?
Sì. La riviera turca, nella parte occidentale del paese, è una lunga costa che vanta alcune delle spiagge più belle d'Europa ed è la regione più frequentata della Turchia dai turisti che cercano il relax. Ci sono molte località sul mare con spiagge incontaminate e tutti i tipi di alloggi e strutture lungo il Mar Egeo e il Mediterraneo. Ci sono centinaia di spiagge premiate con il "Blue Flag" (Bandiera Blu), un premio internazionale di ambiente assegnato a spiagge sicure e pulite da tutto il mondo.
Sono vegetariano, è un problema in Turchia dal punto di vista alimentare?
No. La cucina turca è una delle migliori al mondo con centinaia di varietà di piatti. Anche se la maggior parte dei piatti sono a base di carne e kebab, la Turchia è anche un paradiso vegetariano. Poichè agricoltura occupa la maggior parte dell'economia in campagna, le verdure sono abbondanti ovunque soprattutto nell'Egeo e nel Mediterraneo con vari antipasti. Nelle grandi città puoi trovare tanti ristoranti, ma anche in un ristorante di carne o misto di solito ci sono delle opzioni per i vegetariani. Ci sono anche ristoranti per vegani, ma sono pochi. Dettagli
Qual è la religione in Turchia? Rischio essendo un Cristiano?
La religione prevalente in Turchia è Islam; circa il 98% della popolazione in Turchia è considerata musulmana. Ma la Turchia è uno stato laico e la libertà di fede è garantita dalla Costituzione. Oltre alle moschee, ci sono anche chiese cristiane cattoliche e sinagoghe ebraiche, in particolare nelle grandi città. I cittadini, e anche i visitatori, sono liberi di praticare la propria religione e seguire la loro fede religiosa. Finchè rispetti le regole comuni e buon senso pubblico, non avrai alcun problema a prescindere dal fatto che tu sia un cristiano, un ebreo, un Indù, o addirittura non credente. Dettagli
Se sono nei guai in Turchia, chi dovrei chiamare?
Per problemi relativamente piccoli puoi contattare la polizia, come per esempio incidenti stradali (ma nessun infortunio nè morte), piccoli reati come borseggi, sovrapprezzo del servizio in un locale, passaporto smarrito ecc. e fare la denuncia. In caso di un grosso problema, ad esempio con la Legge o con le forze dell'ordine, è consigliato di contattare l'Ambasciata e di consultare un avvocato. Per emergenze mediche, feriti o bisogni di ambulanza, puoi chiamare il numero verde 112. Per la polizia, chiama 155. Dettagli
Cosa sono le cose da NON fare per uno straniero?
  • Non utilizzare o acquistare o tentare di acquistare o vendere droga in Turchia, è un crimine molto grave che potrebbe metterti in prigione a lungo, anche per piccole quantità.
  • I turisti possono affrontare un arresto se insultano la nazione turca o esercito, o deturpano la bandiera nazionale.
  • Evita le critiche al Governo o ai capi di stato, specialmente in pubblico.
  • Non insultare le credenze religiose delle persone; Islam.
  • Non comprare o vendere oggetti d'antiquariato, è contro la Legge.
  • Evita manifestazioni e proteste politiche o grandi raduni.
  • Si consiglia inoltre di stare lontano dai confini di Siria e Iraq.