Selgiuchidi

Nel 11o secolo d.C. una tribù Turca chiamati Selgiuchidi fondarono uno stato nell'area di Iran con la capitale ad Isfahan. Soprattutto sotto il regno di Tugrul e di Alparslan, i Selgiuchidi cominciarono ad espandere il loro paese. Nel 1071, i Turchi Selgiuchidi, disfatto l'esercito Bizantino a Manzikert (Malazgirt di oggi, al nord del Lago Van) e catturato l'imperatore Romano Diogene, entrarono in Asia Minore. Questi furono i primi Turchi a mettere piede in Anatolia.

Contrastati dai Bizantini stessi e dai Crociati, i Selgiuchidi non poterono completare la loro opera della conquista subito; gli imperatori bizantini mantennero la zona circostante la capitale, gli Armeni si fermarono in Cilicia dove il loro regno durò fino al 1375. Ma i Turchi Selgiuchidi rimasero tuttavia in controllo di gran parte dell'Anatolia costituendo vari sultanati con la loro capitale a Konya.

I Selgiuchidi pacificarono e riorganizzarono l'Anatolia, dove, prima del loro arrivo, moltissime antiche città erano state ridotte a miserabili villaggi soprattutto a causa delle Crociate. I Selgiuchidi crearono nuovi centri come Alanya sulla costa del Mediterraneo, restaurarono quelli esistenti e ripristinarono le vie di comunicazione costruendo dei ponti e carovanserragli.

Konya tuttora offre monumenti Selgiuchidi dal 13o secolo molto significativi. Non solo a Konya ma i sultani selgiuchidi costruirono in tutte le città dell'Anatolia delle moschee e medrese, o carovanserragli per i viaggiatori sulla Via di Seta e per i pellegrini in viaggio verso la Mecca, gli ospedali per i malati, e tanti altri edifici monumentali. Uno di questi grandi sultani a costruire in tutto l'impero fu Alaeddin Keykubad I.

Tutti questi edifici offrono un quadro omogeneo malgrado apparenti differenze dovute ai materiali e alle tecniche locali, che dimostra l'uso della pietra da taglio, mattoni, e ceramiche. La loro architettura è molto diversa da quella bizantina o altre forme classiche. Generalmente la pianta delle moschee, a colonne lignee, i soffitti ornati da cassettoni a stella, le stalattiti dei portali, le combinazioni geometriche che dominano la decorazione sono caratteristiche Islamiche.

Alla fine del 13o secolo, l'opera dei Selgiuchidi in Anatolia fu completata dai sultani Ottomani. Osman, figlio di Ertugrul, era destinato a fondare un nuovo impero nel 1299: Impero Ottomano.