Hasankeyf

Hasankeyf sul fiume TigriHasankeyf fu la capitale dei Selgiuchidi di Artuklu tra il 1102 e il 1232. È noto per la sua struttura impressionante e appartiene a vari regni Islamici dell'antichità. I resti su entrambe le sponde del fiume Tigri (Dicle) saranno sommersi al completamento della diga di Ilusu nelle vicinanze della provincia di Batman, quindi le opere di salvezza furono iniziate nel 1988. I fondatori originali dell'insediamento non siano bene, ma gli archeologi affermano che le grotte vicine erano abitate sin dalla Preistoria. L'insediamento è citato come "Hesna Kepha" nelle fonti siriache mentre è conosciuto come Hisn Kayfa in arabo che significa fortezza di roccia.

Hasankeyf ha avuto un rapido sviluppo nel passato perché era situato all'incrocio di due percorsi storicamente importanti; la "Via di seta" e la "Via reale persiana", e anche vicino ad un'importante via d'acqua come la Tigri. La sua fortezza, costruita dagli Artuklu nel 12o secolo, è posta su una massiccia roccia a 100 metri di altezza dal fiume Tigri. La Grande (Ulu) Moschea, costruita nel 14o secolo, è in cima a questa collina. Il ponte sul Tigri ha sopravvissuto ai nostri tempi con i suoi tre pilastri e con una lunghezza di 100 metri. Sulle sue arcate aveva dei bassorilievi di uomini che in mano tenevano oggetti non identificati, come quelli visti una volta in altri ponti nell'area di Malabadi e Cizre. Altre strutture importanti nella cittá includono la loggia di Imam Abdullah, la tomba di Zeynel Bey, la moschea di Rizk, la moschea di Koc e la tomba di Eyyubi.

Altri luoghi significativi da visitare nelle vicinanze sono la moschea Carsi, e la tomba di Veysel Karani, un famoso pensatore mistico religioso islamico, nella provincia di Siirt. La sua tomba è un sito di pellegrinaggio per migliaia di persone.